STATUTO

La Società Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale (SICMF) è un’associazione senza alcun fine di lucro.
Si propone lo scopo di contribuire allo sviluppo scientifico, didattico, clinico e sociale della chirurgia maxillo-facciale.

Area Pazienti

La Chirurgia Maxillo-Facciale è una specialità medico-chirurgica (accessibile solo ai laureati in Medicina e Chirurgia) che si occupa di tutte le operazioni mirate alla cura di vari tipi di patologia (traumatismo, malformazione, neoplasia, infezione e malattia degenerativa) e di problemi estetico-funzionali della faccia e dello scheletro facciale.

Comprende tutte le fasi cliniche, diagnostiche e imaging, la scelta della terapia chirurgica indicata e il successivo assiduo e rigoroso follow-up.

Più in particolare si occupa di:

Tumori beningni e maligni

Il cavo orale comprende numerosi organi che possono essere sede di tumori sia benigni che maligni. Cosa molto importante, solitamente, le cellule dei tumori benigni non invadono i tessuti circostanti e non si diffondono ad altre parti dell'organismo.

Malformazioni

Le malformazioni cranio-facciali, sono la conseguenza di un errato sviluppo dell’embrione durante il primo trimestre della vita intrauterina. Quanto più precocemente avviene l’anomalia di sviluppo, tanto più grave è la malformazione che si manifesta, fino a poter avere l’aborto spontaneo del feto.

Traumatologia

Un posto di primo piano nelle patologia coinvolgenti il distretto cranio maxillo facciale è certamente occupato dai traumi. Il cranio e la faccia in particolare sono infatti le regioni del corpo maggiormente esposte ad eventi traumatici ed è quindi comprensibile come il trattamento dei pazienti traumatizzati rappresenti in media il 30-40 % dell’ attività di una struttura di chirurgia maxillo facciale.

Denti inclusi e cisti

I denti del giudizio, detti anche terzi molari, sono gli ultimi denti a comparire in bocca. Ciò si verifica generalmente tra i 17 e i 25 anni, "l'età della giudizio ". Un dente diventa incluso quando, per mancanza  di spazio nell’arcata dentaria,  la sua eruzione sono impedite dalla gengiva sovrastante, dall’osso o dalla presenza di un altro dente.

Chirurgia Ortognatica

La chirurgia ortognatica, o chirurgia dei mascellari, è quella branca della Chirurgia Maxillo-Facciale che permette la correzione di un ampio spettro di deformità o anomalie dello scheletro facciale e dei denti. Costituisce uno dei principali settori della Chirurgia Maxillo-Facciale.

Russamento e Apnee Notturne OSAS

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno (denominata anche semplicemente OSAS) è una condizione clinica caratterizzata da un elevato numero di episodi ostruttivi delle prime vie aeree, completi (apnee) e/o incompleti (ipopnee), durante il sonno.

Chirurgia estetica facciale

Premesso che qualsiasi intervento sulle strutture facciali comporta delle modificazioni dell’estetica del viso, lo specialista in chirurgia maxillo-facciale affronta anche la chirurgia più propriamente estetica della faccia.

Patologia articolazione temporomandibolare

Le articolazioni temporo-mandibolari (ATM)costituiscono quella parte dello scheletro facciale che permette i movimenti della mandibola nelle tre direzioni dello spazio.